Nella solennità liturgica dell'Annunciazione, una delegazione della Famiglia Paolina ha partecipato alla Santa Messa nella cappella del palazzo presidenziale a Varsavia. Al presidente della Repubblica di Polonia, Andrzej Duda, è stata offerta in omaggio la Bibbia del Giubileo, la cosiddetta Bibbia Paolina.

La Bibbia del Giubileo conteneva una dedica speciale: Ecco qualche frammento:

«Consapevoli dell'obbligo di coltivare l'eredità dei Padri, senza la quale non vi è identità della nazione, vogliamo dare al signor presidente la Bibbia Giubileo commemorativa come ricordo del 1050 anniversario del battesimo della Polonia e dei 100 anni dell'indipendenza polacca. Lo facciamo come figli della nazione polacca, e allo stesso tempo come eredi del carisma offerto alla Chiesa dal Beato Giacomo Alberione, fondatore della Famiglia Paolina».

 

 

Il 25 aprile scorso, don Valdir José De Castro, Superiore generale, ha incontrato la Famiglia Paolina del Triveneto nella comunità paolina di Vicenza. Una giornata di fraternità, di condivisione e di riflessione attorno al tema della 52a Giornata delle Comunicazioni Sociali: "La verità vi farà liberi. Fake news e giornalismo di pace". Nel suo intervento, il Superiore generale ha sottolineato che le false notizie, presenti nella rete, a generare una disinformazione diffusa, una comunicazione non vera, capace solo di creare divisione… Comunicazione autentica è quella che porta alla comunione tra persone, ad essere una comunità di credenti solidale con l’umanità… Per don Valdir questa è la sfida che la Famiglia Paolina è chiamata ad assume in prima persona proprio a partire dal suo carisma specifico.

La gioia del ritrovarsi si è vista nei volti dei molti presenti. Questo di Vicenza è un appuntamento annuale che da molti tempo viene rinnovato per ravvivare il dono della vita paolina che ci accomuna, tutti sulle orme di San Paolo e il Beato Giacomo Alberione.

l 20 aprile, durante la preparazione della Festa di Gesù buon Pastore, la Comunità Generalizia delle Pastorelle ha accolto con gioia gli studenti del Corso di formazione sul Carisma della Famiglia Paolina. Abbiamo iniziato ritrovandoci in cappella, dove sr Aminta Sarmiento Puentes, Superiora Generale, ci ha introdotti alla celebrazione Eucaristica, spiegando il significato del mosaico ispirato alla teologia dell’evangelista Giovanni, specialmente i capitoli 9, 10 e 11. Ci ha poi invitato a contemplare l’amore di Gesù Buon Pastore che dona la vita per l’umanità. Dopo la Messa, presieduta da uno degli studenti del Corso, don Antonio Kwon, ssp, è seguita la colazione, durante la quale i membri del corso e le sorelle della casa generalizia hanno avuto modo di incontrarsi e conoscersi di più.

Alle ore 9:30 ci siamo trovati nella biblioteca per condividere la storia della Congregazione l’esperienza del 9º Capitolo Generale, con l’obiettivo e alcune priorità della nostra programmazione nelle 4 aree (Governo-Amministrazione, Missione, Stile di Vita e Formazione). Si sono rivolte alcune domande a suor Aminta e al Governo Generale e manifestato alcuni desideri per il futuro della Famiglia Paolina. Tutti gli studenti hanno riconosciuto la vicinanza delle Pastorelle che sono state loro insegnanti nel corso e l’amore alla pastorale che comunicano alla intera Famiglia. 

 Leggi tutto...

 

 

Per celebrare la Messa di ringraziamento in ricordo del 40° anniversario di fondazione dell’Ut Unum Sint in Corea, le Paoline hanno invitato il vescovo Giobbe Koo Yobi insieme a insegnanti, benefattori, collaboratori e alunni.

Con il motto Che tutti siano uno, l’Ut Unum Sint è stata fondata nel 1978 come risposta alle richieste dei cristiani assetati della Parola di Dio in linea con le intenzioni ecumeniche di cattolici e protestanti che avevano già collaborato nella pubblicazione della Bibbia coreana del 1977. Il corso introduttivo sul Nuovo Testamento si concretizzò nella primavera del 1979 con l’aiuto di vari vescovi e sacerdoti.

Per incontrare la società in rapida evoluzione è stato poi realizzato nel 2000 il corso online mentre nel 2001, con il titolo La Bibbia per rinascere, è stato aperto un corso per anziani che continua nelle diocesi di Seoul, Daejeon, Daegu, Gwangju, Incheon, Woolsan e Andong.

Nel 2011 ha avuto inizio lo studio della Ciber Bibbia attraverso l’e-learning.

Attualmente sono 3.500 gli studenti coreani che in 17 paesi del mondo studiano la Bibbia tramite la corrispondenza e l’e-learning.

 

 

Dopo diversi mesi di programmazione e intenso lavoro è stata messa online una nuova libreria virtuale delle Paoline del Portorico: www.paulinaspr.com.

Il sito è stato aggiornato nella lingua e nella disposizione dei contenuti.

Attraverso questa presenza in rete e con la sua intensa attività nei social network, le Paoline, insieme ai loro collaboratori, intendono raggiungere un numero maggiore di persone, specialmente il pubblico ispanico dell'isola caraibica e degli Stati Uniti, facendo conoscere il loro catalogo: libri, audiovisivi e oggetti liturgici. Non mancano proposte di incontri di formazione che si svolgono nei centri di diffusione. Affidiamo questa nuova iniziativa apostolica ai fondatori: il Beato Giacomo Alberione e la Venerabile Tecla Merlo.

 

Domenica 15 aprile, si è svolto a Roma, in Via Alessandro Severo, l’incontro dei Governi provinciali degli istituti di Famiglia Paolina: Società San Paolo, Figlie di San Paolo, Pie Discepole del Divin Maestro, Suore di Gesù Buon Pastore e Suore Apostoline. Un appuntamento che si rinnova annualmente ed è sempre una buona occasione per approfondire, riflettere, condividere, confrontarsi e incoraggiarsi a vicenda.

La prima parte della mattinata è stata occupata dalla relazione di sr Elisabetta Flick, delle suore Ausiliatrici (una congregazione nata in Francia nel 1856 e fondata da Eugenia Smet). In considerazione del momento particolare che accomuna tutte le congregazioni religiose, sr Elisabetta ha trattato il tema: Ripensare la missione: chiavi di lettura. Criteri di discernimento. La sua analisi ha offerto molteplici stimoli e suggerimenti, quali ad esempio: di entrare in una visione positiva delle fragilità; operare con realismo e discernimento; lasciarsi rigenerare dallo Spirito, per reinventare il modo di vivere la comunità e la missione; avere l’umiltà, la pazienza e il coraggio di creare cammini nuovi e dare vita a progetti comuni. Rispetto ad altri Istituti, noi essendo “famiglia”, abbiamo senz’altro il vantaggio di una base comune da cui partire per crescere nella comunione.

La parola è quindi passata ai Superiori provinciali: ciascuno per il proprio istituto ha esposto ai partecipanti una breve sintesi su: Come disegniamo le nostre realtà. Con quale sguardo futuro? Sono stati evidenziati i criteri orientativi che hanno guidato e guidano la ridisegnazione; le strategie adottate, le difficoltà incontrate, gli obiettivi raggiunti e le prospettive aperte.

Il pomeriggio è stato dedicato alla condivisione sia sul tema della relazione di sr Elisabetta, che su quanto riportato dai rispettivi Superiori provinciali. Dallo scambio sono emerse varie considerazioni; desideri, difficoltà, punti di crescita, ma soprattutto, ancora una volta si è toccato con mano la ricchezza e la gioia di essere “Famiglia”.

Infine, la Celebrazione Eucaristica, presieduta dal Superiore provinciale ssp don Eustacchio Imperato, nella cappella storica della Casa generalizia della Società San Paolo, dove tante volte ha celebrato Don Giacomo Alberione, e poi la cena insieme, hanno concluso una giornata bella e significativa per tutte e tutti.

Chamada pra viver em comunhão, partilhando a mesma fé, vida e missão. Nesta alegria de Ser de Jesus Bom Pastor, no dia 08 de abril de 2018, na presença das Irmãs Pastorinhas, membros da Família Paulina, familiares e amigos, a noviça Mayara Pereira Casimiro emitiu os primeiros votos religiosos na Congregação das Irmãs de Jesus Bom Pastor. A Celebração Eucaristia, simples e vivencial, ocorreu na Capela da Comunidade Jesus Mestre Pastor, em Caxias do Sul e foi presidida pelo seu diretor espiritual, Pe. Pedro Iván Becerra Alba, Missionário do Espirito Santo. Após a celebração houve um momento de confraternização com os presentes. 

 

Leia mais...

 

 

El domingo 8 de abril de 2018, en la comunidad de Mangomarca - Lima, nos hemos reunido los miembros de la Familia Paulina: Sociedad de San Pablo, Hijas de San Pablo, Hermanas Pastorcitas, Anunciatinas, Gabrielinos, Cooperadores, para compartir juntos un día de Retiro Espiritual en preparación a la fiesta de Jesús Buen Pastor. El tema del día fue “La imagen de Jesús Buen Pastor a la luz del Papa Francisco” y lo animó el P. Dionicio Alberca, Sacerdote de los Padres de la Preciosa Sangre.

 

Leer más...

 

 

Dopo i buoni risultati del 2° Seminario Internazionale degli Editori Paolini e per continuare la riflessione sulle nuove tendenze e prospettive nel mondo della comunicazione odierna, il Governo generale ha organizzato due convegni internazionali sulla comunicazione digitale per il 2018 ad Ariccia. L’obiettivo dei convegni è di riflettere insieme ad alcuni dei maggiori esperti e studiosi della comunicazione sui cambiamenti in atto nel giornalismo e nel mondo dell’informazione in seguito all’avvento delle piattaforme e delle reti digitali.

A partire dalle sollecitazioni provenienti dal Messaggio di Papa Francesco in occasione della 52a Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali (“La verità vi farà liberi – Fake news e giornalismo di pace”), il primo evento, l’11 e il 12 maggio prossimi, offrirà, oltre ad una interazione privilegiata con docenti di fama mondiale sul tema delle “fake news”, anche un dibattito con alcune organizzazioni di giornalismo alternativo che utilizzano le nuove tecnologie a favore di una cultura della pace e del libero accesso alle informazioni.

Il secondo evento, in programma il 5 e 6 ottobre, tratterà della “Comunità digitale” e delle nuove forme di relazioni “on life”: nello specifico si parlerà degli spazi pubblici connessi, delle comunità tematiche nei social network, delle librerie e degli spazi pubblici wi-fi come espressione di una nuova ecologia info-materiale e di un nuovo tipo di relazioni connesse e non più solo presenziali.

La partecipazione è aperta agli operatori della comunicazione, giornalisti, studenti universitari, sacerdoti, religiosi, religiose e laici impegnati nella pastorale della comunicazione sociale. Oltre a diffondere questa iniziativa attraverso i propri contatti, ogni Paolino è invitato a partecipare a queste giornate come momento privilegiato di formazione permanente. Altre informazioni le trovate nel flyer allegato o contattando la Casa Divin Maestro di Ariccia.

Flyer (PDF)Poster (PDF)

Le suore di Gesù buon Pastore – Pastorelle, con i membri della Famiglia Paolina e la comunità cristiana della Parrocchia Gesù buon Pastore – Montagnola, a Roma, sabato 21 aprile – ore 18.00, celebreranno la festa di Gesù buon Pastore nella solenne Liturgia Eucaristica presieduta da Mons. Tonino Panfilivicario episcopale della Diocesi di Roma per la Vita Consacrata.

 

Gesù Bel Pastore, icona greca. Santuario di Agìa Trìada dell’Argolide.


Un giorno Pecora Depressa si lamentava: «Nessuno mi ama, nessuno mi vuole bene».
«Non è vero! – replicò Scribia – Il Buon Pastore ti ama e si prende cura di te». «Ma il Buon Pastore ama perché è buono; e poi, lui ama tutte! Io voglio essere amata e apprezzata per le mie buone qualità», replicò Pecora Depressa. «Non c’è problema, - incalzò Scribia – io conosco molti che ti apprezzerebbero e ti amerebbero per le tue buone qualità: per la tua lana, per il tuo latte, e perfino per la tua carne».
«Ma questo sarebbe amore interessato! – interruppe scandalizzata Pecora Depressa – Io non voglio essere amata per quello che ho, ma per quello che sono!». «Allora, - replicò Scribia – non ti resta che l’amore del Buon Pastore».

(Dai Racconti di Rocco Quaglia)

 

Download del poster

Page 9 sur 89