SSP Italia: + Fratel Ugo Bruno Cioccoletta

by Domenico Soliman, SSP on 25 Luglio, 2019

Alle ore 21.15 (ora locale) di mercoledì 24 luglio 2019, è deceduto nella Comunità Timoteo Giaccardo di Roma, a causa di una emorragia cerebrale, il nostro fratello discepolo

FRATEL UGO BRUNO CIOCCOLETTA
92 anni di età, 70 di vita paolina, 68 di professione  

La scoperta della vita paolina la si deve alle sue frequenti visite in una delle nostre librerie di Roma. È qui che conosce la nostra missione e la bellezza di essere Discepolo del Divin Maestro, un cammino che ha in Don Giacomo Alberione quel ‘padre’ che davvero lo ha aiutato a decidere per la San Paolo e a superare le inevitabili difficoltà di una vocazione abbracciata all’età di 21 anni, quando cioè già da qualche anno serviva lo Stato italiano come carabiniere. Questo suo lavoro lo ha portato ad essere una persona onesta, coerente e decisa, generosa, capace di dire ciò che pensava soprattutto in ordine all’apostolato, un confratello riflessivo e amante del dovere, generalmente silenzioso, tutte qualità che gli stessi maestri evidenziavano durante il tempo di formazione. Sicuramente un Paolino che amava la Congregazione e il suo apostolato.

Nasce a Celleno (Viterbo), un paesino non molto lontano dal Lago di Bolsena, il 18 giugno 1927 da papà Egidio e mamma Rosa Machioni; quasi un mese dopo viene battezzato nella chiesa parrocchiale di San Paolo.

Il 16 gennaio del 1949 entra in Congregazione a Roma dove il 18 marzo del 1950 inizia il noviziato che conclude con la prima Professione religiosa il 19 marzo 1951, assumendo il nome di Bruno. L’8 settembre 1956 emette la Professione perpetua come Discepolo del Divin Maestro.

La sua vita di Paolino sarà vissuta interamente a Roma, pur cambiando comunità e apostolati. Dal 1956 al 1980 è responsabile del reparto Linotype, lavoro che compie a puntino e con un certo rigore, sempre con generosità. Dal 1978, per due anni, è anche Consigliere della Provincia Italia. Viene successivamente eletto Consigliere generale (1980-1986), servizio alla Congregazione che continuerà in Casa generalizia (1986-2007) come economo della Comunità.

Quando Casa generalizia cambia sede, lasciando cioè via della Fanella per giungere in via A. Severo, fratel Bruno si inserisce nella Comunità San Paolo della Provincia Italia, impegnato principalmente nella gestione amministrativa della tenuta agricola di via Porta Medaglia. Dal mese di settembre del 2017 era membro della Comunità di Roma Timoteo Giaccardo, dove ieri si è spento, a causa di una caduta di qualche giorno fa che ha provocato una emorragia cerebrale.

Possiamo dire, riprendendo il Vangelo della Celebrazione eucaristica di ieri, che anche per questo nostro fratello, «il Seminatore uscì a seminare…». I tempi e i modi sono quelli di Dio, ma nella vita di fratel Cioccoletta i frutti non sono mancati, e tutto ha assunto il colore paolino. In questo Anno vocazionale della Famiglia Paolina, la testimonianza di questo nostro fratello ci permette di considerare come il Divin Maestro non si stanca di manifestarsi come la vita in pienezza… Ancora oggi esce per incontrare giovani che nelle diverse vocazioni lo seguono con gioia, pronti a «servire la Chiesa, gli uomini del nuovo secolo e operare con altri» (AD, 20).

Affidiamo fratel Bruno alla misericordia di Dio, al suo amore. Il Signore moltiplicherà il bene compiuto, e gli concederà la gioia eterna.

Roma, 25 luglio 2019 

Don Domenico Soliman, ssp


I funerali si svolgeranno venerdì 26 luglio alle ore 9.30 presso la Sottocripta del Santuario Regina degli Apostoli a Roma. La salma sarà tumulata nel cimitero Laurentino di Roma.

I Superiori di Circoscrizione informino le loro comunità per i suffragi prescritti (Cost. 65 e 65.1).


ITAESPENG

Read 144 times

 
  • Ott.11
    FSP Italia: + Sr Angela Maria Aimo Carissimi, questa sera, alle ore 17,25, nell’infermeria di Casa Madre, il Padre buono e misericordioso ha chiamato a vivere per sempre nella pace e nella gioia del suo Regno, la nostra sorella AIMO MARIA sr ANGELA MARIAnata a Gratteria di Mondovì (Cuneo) il 19 ottobre 1925 La vita di questa cara sorella è stata tutta un inno di lode e di riconoscenza. In occasione del cinquantesimo di professione, sr Angela Maria scriveva: «Sono entrata in congregazione, il 29 gennaio 1939. Guardando indietro negli anni, vedo solo tanta bontà di Dio verso di me, infinite grazie. Poteva il Signore essere più grande, più buono, più paziente con me?... Amo moltissimo la vocazione paolina. Sento che se dovessi scegliere oggi non dubiterei un istante nel riscegliere le Figlie di San Paolo. Mi sento realizzata in pieno. Non potevo avere di più... Soprattutto ringrazio per la vita missionaria…». Aveva solo quattordici anni quando entrò in congregazione, ad Alba. Apprese con entusiasmo l’arte della tecnica libraria e divenne molto esperta soprattutto nella preziosa rilegatura dei libri di pietà. Dopo un tempo dedicato a diverse esperienze apostoliche, visse a Roma il noviziato che concluse, con la prima professione, il 30 giugno 1946. Da giovane professa, ebbe occasione di esercitarsi nella missione presso l’Agenzia San Paolo Film di Roma e le librerie di Salerno e Palermo. Considerando la sua maturità vocazionale, nel 1963 venne nominata superiora della comunità di Trapani. Al termine del mandato, era pronta per spiccare il volo verso altre mete, inaspettate, dove l’attendevano…
    Read 40 times
TOP