SSP Italia: + Fratel Ugo Bruno Cioccoletta

by Domenico Soliman, SSP on 25 Luglio, 2019

Alle ore 21.15 (ora locale) di mercoledì 24 luglio 2019, è deceduto nella Comunità Timoteo Giaccardo di Roma, a causa di una emorragia cerebrale, il nostro fratello discepolo

FRATEL UGO BRUNO CIOCCOLETTA
92 anni di età, 70 di vita paolina, 68 di professione  

La scoperta della vita paolina la si deve alle sue frequenti visite in una delle nostre librerie di Roma. È qui che conosce la nostra missione e la bellezza di essere Discepolo del Divin Maestro, un cammino che ha in Don Giacomo Alberione quel ‘padre’ che davvero lo ha aiutato a decidere per la San Paolo e a superare le inevitabili difficoltà di una vocazione abbracciata all’età di 21 anni, quando cioè già da qualche anno serviva lo Stato italiano come carabiniere. Questo suo lavoro lo ha portato ad essere una persona onesta, coerente e decisa, generosa, capace di dire ciò che pensava soprattutto in ordine all’apostolato, un confratello riflessivo e amante del dovere, generalmente silenzioso, tutte qualità che gli stessi maestri evidenziavano durante il tempo di formazione. Sicuramente un Paolino che amava la Congregazione e il suo apostolato.

Nasce a Celleno (Viterbo), un paesino non molto lontano dal Lago di Bolsena, il 18 giugno 1927 da papà Egidio e mamma Rosa Machioni; quasi un mese dopo viene battezzato nella chiesa parrocchiale di San Paolo.

Il 16 gennaio del 1949 entra in Congregazione a Roma dove il 18 marzo del 1950 inizia il noviziato che conclude con la prima Professione religiosa il 19 marzo 1951, assumendo il nome di Bruno. L’8 settembre 1956 emette la Professione perpetua come Discepolo del Divin Maestro.

La sua vita di Paolino sarà vissuta interamente a Roma, pur cambiando comunità e apostolati. Dal 1956 al 1980 è responsabile del reparto Linotype, lavoro che compie a puntino e con un certo rigore, sempre con generosità. Dal 1978, per due anni, è anche Consigliere della Provincia Italia. Viene successivamente eletto Consigliere generale (1980-1986), servizio alla Congregazione che continuerà in Casa generalizia (1986-2007) come economo della Comunità.

Quando Casa generalizia cambia sede, lasciando cioè via della Fanella per giungere in via A. Severo, fratel Bruno si inserisce nella Comunità San Paolo della Provincia Italia, impegnato principalmente nella gestione amministrativa della tenuta agricola di via Porta Medaglia. Dal mese di settembre del 2017 era membro della Comunità di Roma Timoteo Giaccardo, dove ieri si è spento, a causa di una caduta di qualche giorno fa che ha provocato una emorragia cerebrale.

Possiamo dire, riprendendo il Vangelo della Celebrazione eucaristica di ieri, che anche per questo nostro fratello, «il Seminatore uscì a seminare…». I tempi e i modi sono quelli di Dio, ma nella vita di fratel Cioccoletta i frutti non sono mancati, e tutto ha assunto il colore paolino. In questo Anno vocazionale della Famiglia Paolina, la testimonianza di questo nostro fratello ci permette di considerare come il Divin Maestro non si stanca di manifestarsi come la vita in pienezza… Ancora oggi esce per incontrare giovani che nelle diverse vocazioni lo seguono con gioia, pronti a «servire la Chiesa, gli uomini del nuovo secolo e operare con altri» (AD, 20).

Affidiamo fratel Bruno alla misericordia di Dio, al suo amore. Il Signore moltiplicherà il bene compiuto, e gli concederà la gioia eterna.

Roma, 25 luglio 2019 

Don Domenico Soliman, ssp


I funerali si svolgeranno venerdì 26 luglio alle ore 9.30 presso la Sottocripta del Santuario Regina degli Apostoli a Roma. La salma sarà tumulata nel cimitero Laurentino di Roma.

I Superiori di Circoscrizione informino le loro comunità per i suffragi prescritti (Cost. 65 e 65.1).


ITAESPENG

Read 253 times

 
  • Feb.25
    FSP Italia: + Sr Gerarda Masala Carissimi, nella comunità “Giacomo Alberione” di Albano, verso le ore 12,15, il Signore Gesù ha preso dolcemente per mano per condurla ai pascoli della vita eterna, la nostra sorella MASALA GERARDINA sr MARIA GERARDAnata a Nule (Sassari) il 27 novembre 1926 Sr M. Gerarda appartiene a una bella e numerosa famiglia sarda dalla quale ha ereditato una fede cristiana robusta e un sincero amore alla Chiesa che negli anni giovanili si è trasformato in un impegno attivo e responsabile nell’ambito dell’Azione Cattolica. Nel paese di origine, si ricorda ancora il suo zelo apostolico e la premura verso la formazione delle giovani, alcune delle quali hanno seguito il suo esempio nella vita religiosa paolina. Tra queste non possiamo dimenticare la cugina, sr Francesca, chiamata al Padre nel 1980, dopo una dolorosa malattia. Entrò in Congregazione nella comunità di Roma, il 21 novembre 1950, a ventiquattro anni, in età matura, portando in dono la ricchezza e la tradizione culturale della sua terra. A Roma visse il noviziato che concluse, con la prima professione, il 19 marzo 1954. Trascorse gli anni della professione temporanea nella comunità di Gorizia. E dopo la professione perpetua, emessa nel 1959, venne trasferita a Trieste, una città che imparò ad amare e dove ebbe occasione di sperimentare, oltre all’apostolato librario, quell’opera educativa e formativa che fu “Il cinema del ragazzo”, organizzato in una grande sala della città dove tutti i ragazzi potevano godere di una proiezione esclusiva ed essere guidati a capire e a valutare la proposta filmica.…
    Read 39 times
TOP